Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OLIVE ALL'ASCOLANA


 

 

*Contorno*

 

Olive All'Ascolana

 

Il ripieno delle olive ascolane è notoriamente a base di carne

(spesso di tre varietà differenti ovvero maiale, pollo e manzo),

 insieme ai tuorli d'uovo, alla mollica di pane e al parmigiano reggiano.

 

INGREDIENTI X IL RIPIENO

40 olive grosse (giganti) in salamoia

50 g carne macinata di pollo

50 g carne macinata di manzo 

2 uova 

50 g  prosciutto crudo

 40 g  parmigiano grattugiato

 4 cucchiai olio extravergine d'oliva 

 sale e pepe  q.b.

 pangrattato q.b.


 

 

PREPARAZIONE

Versare in una padella l'olio evo ed unire i due tipi di carne. Farla rosolare ed insaporire con sale e pepe.

Una volta cotta la carne farla intiepidire ed aggiungere il prosciutto tritato, il formaggio grattugiato,

una manciata di pangrattato e due uova.

Mescolare bene gli  ingredienti  creando un composto omogeneo con il quale riempire le olive giganti .

Tagliate le olive a spirale, denocciolate e farcite con il composto preparato; ricomponete,

passate nella farina, nelle uova sbattute, quindi nel pangrattato, facendolo aderire bene. 

Friggete le olive in abbondante olio molto caldo. Quando saranno dorate e croccanti in superficie,

scolatele su carta assorbente da cucina per eliminare l’unto in eccesso e servitele subito, ben calde.

Non tutti sanno però che ne esiste una variante con un ripieno a base di pesce,

tipica delle zone costiere marchigiane che si prepara  utilizzandone diversi tipi.

Una molto buona è quella con il merluzzo,

la coda di rospo ed il palombo, ma in alcuni casi si uniscono  anche i gamberetti.

Per quanto riguarda il tipo di olive da utilizzare invece, le migliori sono quelle appartenenti

alla varietà tenera  ascolana,

ma anche la varietà nocellara etnea è super ideale,

grazie alla sua forma ellittica e il calibro gigante che risultano abbastanza dolci e carnose,

perfette per accogliere il ripieno.